Visite dal 15/12/2011

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1417
mod_vvisit_counterIeri1285
mod_vvisit_counterQuesta settimana1417
mod_vvisit_counterUltima settimana28237
mod_vvisit_counterQuesto mese74568
mod_vvisit_counterUltimo mese27715
mod_vvisit_counterVisite totali3502313

We have: 25 guests online
Your IP: 23.22.240.119
 , 
Oggi: 22 Gennaio 2018

ORA ESATTA

Fai una donazione

Grazie per il vostro contributo!

Enter Amount:

Sito registrato in


Home Il Palistro e La Torre Concorso fotografia

CONCORSO FOTOGRAFICO

foto concorso fotograficobispromosso dalla redazione “IL PALISTRO Ceraso e dintorni…” Dopo il 1° concorso sulla pace del 2003, indirizzato ai ragazzi, la redazione propone un 2° concorso:

UNA CARTOLINA DAL TUO PAESE

Un angolo, un paesaggio,

un particolare, uno scorcio del tuo paese

DESTINATARI: Il concorso è rivolto non solo ai ragazzi ma a tutti i residenti nel comune di Ceraso di ogni fascia di età. Il concorso prevede due sezioni. Iª sezione riservata ai ragazzi dai 6 ai 13 anni. IIª sezione è riservata alla fascia di età successiva dai 14 anni in poi.  Per l’assegnazione dei premi è stabilito, il primo, il secondo e il terzo posto per le due sezioni.

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO: Il concorso prevede la realizzazione di una foto di un angolo, un paesaggio, un particolare, uno scorcio del proprio paese. Non solo si tratta di mettere in pratica la tecnica fotografica, ma di sensibilizzarsi nei confronti di posti, panorami, scorci, particolari del nostro territorio verso il quale spesso ci siamo abituati e non ne cogliamo la bellezza e l’importanza. La foto deve essere in formato 15x 22 cm. Inoltre va allegata con chiarezza una descrizione della foto, il cognome, il nome, il proprio indirizzo, il numero di telefono e l’età. Ogni concorrente può partecipare con massimo tre foto.

TERMINI: Tutti i lavori dovranno essere consegnati entro il 10 maggio presso la sede della redazione, Chiesa Parrocchiale di San Nicola di Bari in Ceraso, via Velina, 84052 Ceraso (SA) – tel. 097461725, alla fiduciaria scolastica per le Scuole Elementari, al vice preside per le Scuole Medie, oppure ai componenti del comitato di redazione del giornale.

COMMISSIONI DI GARANZIA: Sarà costituita una commissione formata da personalità locali della scuola, della cultura, del giornalismo, della pittura e della fotografia, con il compito di procedere alla scelta finale delle foto da premiare.

SEDE E FORMA DELLA PREMIAZIONE: Dopo la verifica dei lavori e la scelta dei vincitori in forma privata, dal 26/05/2004 al 31/05/2004 saranno esposte tutte le foto nella Cripta Parrocchiale di Ceraso, dove potranno essere ammirate. Il 31 maggio 2004 saranno premiati i vincitori in una serata di festa animata dall’Associazione ÉUREKA, Cilento Friend.

PREMI: I premi per il vincitori del primo posto sono due macchine fotografiche. Il vincitore della Iª sezione riceverà una macchina fotografica con rullino, mentre il vincitore della IIª sezione vincerà una macchina fotografica digitale. I vincitori del secondo posto riceveranno un porta fotografia e i vincitori del terzo posto un album raccolta foto.

Il Concorso è stato sponsorizzato da:

ÉUREKA

“Cilento Friend”

Sede: Catona di Ascea (SA)

Via Col. Romano

Email:Eureka.cilento@tiscali.it

FOTOGRAFO

MARIO ROBERTO MAZZA

Piazza Mazzini

84052 CERASO (SA)

Tel. 09747901

                      Le foto

FERMANDO L’OBIETTIVO - Concorso fotografico (verifica)

Lunedì 31 maggio 2004 nella piazzetta Madonnina a Ceraso si è concluso in bellezza il concorso fotografico promosso dalla redazione “IL PALISTRO, Ceraso e dintorni…”, con una manifestazione musicale e canora dell’associazione ÈUREKA, sponsor ufficiale del concorso insieme al fotografo MARIO MAZZA di Ceraso, sono stati premiati i concorrenti vincitori, votati all’unanimità dalla giuria che il giorno 24 maggio si è riunita nella Cripta di Ceraso per la verifica e la scelta delle foto più originali. La giuria ha costatato che tutti i partecipanti: Antonella Cammarano, Saverio D’Alessandro, Angelo Ferrara, Raffaele Rodio, Raffaele Arcone, Felicia D’Alessandro, Simona Falco, Cesare Ferolla (Australia), Antonio Luongo, Giuseppina Mascolo e Angelo Sansone, hanno immortalato luoghi, scorci e particolari, cogliendo aspetti più suggestivi del nostro territorio. Dopo un’attenta visione delle foto in concorso la giuria  ha costatato come tutte fossero meritevoli. La scelta è stata difficile ma si è giunti a questa conclusione per la scelta delle tre foto da premiare delle due sezioni:

1ª SEZIONE: da 6 a 13 anni: 1° PREMIO: Macchina Fotografica con rullino, vince RAFFAELE RODIO con la FOTO 5 (prima in alto a sinistra). La giuria vota questa foto soprattutto per il particolare in cui la natura e l’opera dell’uomo si fondono senza deturpare. 2° PREMIO: Porta Fotografia, vincono ANTONELLA CAMMARANO e  SAVERIO D’ALESSANDRO con la FOTO 24 (seconda in alto a sinistra). La foto viene votata perché esalta l’armonia e la bellezza della natura. 3° PREMIO: Album Fotografico, vince ANGELO FERRARA con la FOTO 2 (terza a sinistra). La foto viene premiata in quanto ci mostra come la mano dell’uomo dura nel tempo.

2ª SEZIONE: da 14 anni in poi

1° PREMIO: Macchina Fotografica con rullino, vince ANGELO SANSONE con la FOTO 8 (sotto al centro). La giuria vota questa foto perché rappresenta uno scorcio dei nostri centri storici che vanno salvaguardati. 2° PREMIO: Porta Fotografia, vince  FELICIA D’ALESSANDRO con la FOTO 14(sotto a destra). La foto viene votata perché esprime il degrado e la desolazione causati dallo spopolamento dei nostri centri abitati. 3° PREMIO: Album Fotografico, vince GIUSEPPINA MASCOLO con la FOTO 11(sotto a sinistra). La foto viene premiata perché sottolinea l’affetto e il rispetto verso i nostri “vecchietti”.

Noi della redazione possiamo ritenerci soddisfatti e ringraziare tutti coloro che hanno aderito, anche se abbiamo constatato una scarsa attenzione come spesso capita  nel nostro ambiente soprattutto riguardo alle iniziative culturali e sociali.

Share/Save/Bookmark