Visite dal 15/12/2011

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi818
mod_vvisit_counterIeri2123
mod_vvisit_counterQuesta settimana6366
mod_vvisit_counterUltima settimana12925
mod_vvisit_counterQuesto mese26741
mod_vvisit_counterUltimo mese41610
mod_vvisit_counterVisite totali4011052

We have: 32 guests online
Your IP: 54.224.56.126
 , 
Oggi: 18 Ottobre 2018

ORA ESATTA

Fai una donazione

Grazie per il vostro contributo!

Enter Amount:

Sito registrato in


Home Il Palistro e La Torre 3º Concorso: Il riciclaggio

foto reciclo 1bis3º CONCORSO: “IL RICICLAGGIO” promosso dalla redazione

IL PALISTRO Ceraso e dintorni...

ARTE DEL RICICLAGGIO - Trasforma i tuoi rifiuti in un’opera d’arte

Fotografie

DESTINATARI:

Il concorso è rivolto ai ragazzi e giovani residenti nel comune di Ceraso. Prevede tre sezioni.

Iª sezione, riservata ai ragazzi della Scuola Elementare.  IIª sezione, riservata ai ragazzi della Scuola Media Inferiore.

IIIª sezione, riservata ai giovani della Scuola Media Superiore. Per l’assegnazione dei premi è stabilito, il primo, il secondo e il terzo premio di ogni sezione. Al concorso si può partecipare in gruppo o singolarmente.

MODALITA’ DI SVOLGIMENTO:

Il concorso richiede la realizzazione di un’opera realizzata con materiale da smaltire (carta, plastica, vetro, lattine, ecc.). Oppure sviluppare esempi di possibili decorazioni e confezioni per occasioni particolari come feste di compleanno o altre feste come il Natale,la Pasqua, la festa della mamma e del papà, il Carnevale, ecc.

L’obbiettivo è sensibilizzare tutti sul problema dei rifiuti che sta diventando sempre più emergente e soprattutto far notare come da rifiuti quotidiani si possa realizzare qualcosa di bello da vedere e riutilizzare.

All’opera va allegata con chiarezza una descrizione sul significato del lavoro, il materiale utilizzato e la tecnica di realizzazione, il cognome, il nome, il proprio indirizzo, il numero di telefono e l’età dei partecipanti. Ogni concorrente può partecipare con massimo tre realizzazioni.

TERMINI:

Tutti i lavori dovranno essere consegnati entro il 7 maggio presso la sede della redazione, Chiesa Parrocchiale di San Nicola di Bari in Ceraso, via Velina, 84052 Ceraso (SA) – tel. 097461725 e Centro Comunitario “Santus Blasius”, via Orto Baronale, 84070 San Biase (SA) – cell. 3298339465, alla fiduciaria scolastica per le Scuole Elementari, al vice preside per le Scuole Medie, oppure a qualche componente del comitato di redazione del giornale.

COMMISSIONI DI GARANZIA:

Sarà costituita una commissione formata da rappresentanti del Consorzio Yele, del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, della scuola, della cultura, del giornalismo, del restauro, e dell’arte, con il compito di procedere alla scelta finale delle opere da premiare.

SEDE E FORMA DELLA PREMIAZIONE:

Dopo la verifica dei lavori e la scelta dei vincitori in forma privata, i lavori saranno esposti nei vari centri dei partecipanti in date da stabilire. Il 21 maggio 2005 saranno premiati i vincitori in una serata di festa che si svolgerà presso il Centro Comunitario “Santus Blasius”in San Biase, animata gratuitamente dall’Associazione ÉUREKA, Cilento Friend.

PREMI:

I premi sono gadget offerti dagli sponsor Consorzio Smaltimento Rifiuti SA/4 e Associaz. Eureka e tanti altri premi.                 

IL “riciclaggio” DIVENTA ARTE

In una serata all’insegna dello stare insieme allietata da tanta musica, animata dal gruppo Eureka, sabato 21 maggio presso il centro comunitario Santus Blasius in S. Biase si è svolta la premiazione dei vincitori del concorso “Arte del Riciclaggio”, promosso dalla redazione: Il PALISTRO Ceraso e dintorni….

Per partecipare al concorso si richiedeva la realizzazione di un’opera con materiale da smaltire come carta, plastica, alluminio e quant’altro può essere riutilizzato.

Per la commissione che ha proceduto alla scelta delle opere è stato interessante notare come con un po’ di fantasia si riesce a realizzare qualcosa di utile e di bello da vedere: cestini porta caramelle ottenuti lavorando ad uncinetto delle listarelle di plastica ricavate da buste per la spesa, segna libro ottenuti con delle lastre di alluminio di lattine apposte su strisce di cartone, kit per la scrivania con portapenne ottenuto dai rotoloni della carta da cucina, cappellino con decorazioni floreali realizzate con fondi di bottiglie di plastica, un vaso di fiori curato con carta e plastica da buttare e tante altre opere. Sorprendente è stato il commento che un partecipante al concorso ha allegato alla sua opera, raccontava di aver trovato, mentre passeggiava per i campi, una damigiana buttata lì da chissà chi, il piccolo artista ha pensato bene di riprenderla e con qualche altro materiale povero ha creato una piccola opera d’arte rappresentantela Natività.

I partecipanti erano divisi in sezioni e di ognuna di esse si sono premiati i primi tre classificati. Per la prima sezione ha vinto il primo premio la quinta elementare di Ceraso che ha realizzato un PRESEPE, la giuria ha premiato questa opera con questa motivazione: hanno saputo riutilizzare materiale povero per trasformarlo in un’opera artistica. Ha vinto il secondo premio la terza elementare di Ceraso che ha realizzato FIORI con bottiglie di plastica per il loro impegno e la loro fantasia. Ha vinto il terzo premio Giuseppe Bortone della terza elementare di Massascusa con UN FIORE PER LA MAMMA per la sensibilità e l’idea di dedicare un’opera alla mamma.

Per quanto riguarda la seconda sezione, ha vinto il primo premio Raffaele Rodio di San Sumino con UN SIMPATICO PORTA-OGGETTI per la funzionalità dell’oggetto. Il secondo premio è andato a Bernardo Chirico di S. Barbara con il suo TAMBURO per l’originalità della doppia funzione e per la sensibilità al divertimento popolare. Ha vinto il terzo premio D’Alessandro Saverio di Santa Barbara  con l’opera PRESEPE ED ALBERO DI NATALE per la sensibilità nell’aver recuperato gli “oggetti usati” per farli diventare “oggetti di ricordo”.

Per la sensibilità dimostrata nei confronti del problema, tutti i candidati hanno ricevuto piccoli gadget, offerti dal CORI SA 4.

L’occasione offerta da questo concorso richiama la nostra attenzione su una problematica che  riguarda ognuno di noi.

Ai nostri giorni, la gestione dei rifiuti è diventato un problema di stampo ambientale tangibile ovunque, sia nei paesi industrializzati e tanto più in quelli in via di sviluppo, che sono spesso oggetto di importazioni illegali di rifiuti e di tecnologie produttive ad alto impatto sanitario ed ambientale.

La produzione di La produzione di rifiuti ha implicazioni da un duplice punto di vista: da un lato può mettere in pericolo la salute umana e l’ambiente, dall’altro è il riflesso dell’inefficienza con la quale la società utilizza le risorse disponibili. In Italia la produzione dei rifiuti urbani continua ancora ad essere in aumento, lo stato Italiano, per rimediare all’inquinamento dovuto alla spazzatura ha promulgato una legge conosciuta come il decreto Ronchi, che si pone degli obiettivi da raggiungere nei prossimi anni per produrre meno rifiuti e riciclarne di più, quindi gestendoli al posto di smaltirli. Nella maggior parte dei paesi continua a risultare prevalente il ricorso all’opzione più economica tra quelle disponibili: lo smaltimento in discariche.

Prevenire un problema è sempre preferibile che risolverlo. La riduzione e la prevenzione dovrebbero rappresentare gli assi portanti di ogni strategia di gestione dei rifiuti.

Fra gli interventi prioritari in questo ambito vi è l’adozione di sistemi come la raccolta differenziata, una migliore gestione delle discariche, l’introduzione di iniziative di riciclaggio a livello locale.

La prevenzione o la riduzione dei rifiuti devono essere realizzate soprattutto mediante una modifica nelle abitudini dei consumatori, ossia l’adozione di un diverso stile di vita e per ottenere ciò bisogna fare opera di informazione e sensibilizzazione.

Coinvolgere i ragazzi in un concorso sul riciclaggio è un buon inizio!

Share/Save/Bookmark