NEWS

COME VIENE DETERMINATA LA SEDE DI SERVIZIO?

COME VIENE DETERMINATA LA SEDE DI SERVIZIO?

In generale, salvo particolari situazioni, la destinazione viene individuata nell’ambito della Regione in cui si era in servizio da militare. Contestualmente alla richiesta di autocertificazione, l’interessato sarà invitato ad esprimere uno o più gradimenti concernenti la sede di servizio (in tale contesto dovrà essere indicata la Provincia o il Comune e non lo specifico Ente).

I gradimenti espressi, tuttavia, in assenza di specifico dettato normativo, non devono intendersi vincolanti per l’Amministrazione. Periodicamente, presso PERSOCIV, vengono indette riunioni con gli organi programmatori i quali, a fronte delle esigenze dell’Amministrazione, vaglieranno le singole richieste degli interessati stabilendo così la sede e l’Ente di servizio da assegnare ad ognuno.

Il personale transitato, dove non in contrasto con le esigenze funzionali dell’Amministrazione, rimane in forza, in qualità di dipendente civile, nella Regione in cui era in servizio al momento in cui è stato giudicato inidoneo al servizio militare incondizionato.

Quanto sopra, salvo quelle particolari fattispecie meritevoli di elevata tutela sociale che, opportunamente motivate e documentate e purché sussistano corrispondenti vacanze organiche nelle sedi interessate, potranno costituire deroghe alla procedura.

Il militare giudicato non idoneo al servizio militare incondizionato transitato nei ruoli civili ha l’obbligo di permanenza presso la sede assegnata per almeno un anno dalla data di sottoscrizione del contratto individuale di lavoro.

L’Ente di destinazione riceverà, da parte dell’ufficio competente, la richiesta di convocare l’interessato per sottoporlo a visita medica, volta ad accertarne l’idoneità fisica nel profilo professionale assegnatogli, ed a successiva verifica dell’idoneità professionale, tramite apposita Commissione nominata nell’ambito dell’Ente stesso. I verbali di accertamento dell’idoneità fisica e professionale dovranno essere inviati, in originale alla competente divisione, la quale provvederà a redigere il contratto individuale di lavoro.

Cari amici, ovviamente andremo ad approfondire l’argomento Sede di Servizio quindi, non perdetevi i prossimi appuntamenti. Prima di leggere altro argomento, condividete subito l’articolo con amici e colleghi, queste informazioni possono essere utili anche ad altri che come te si trovano in difficoltà.

Ultime notizie